COMUNICATO STAMPA

8 GIUGNO 2022

 

SWANS NEVER DIE – 10 GIUGNO 2022

SWANS NEVER DIE AL FESTIVAL INTERPLAY
10 giugno 2022 dalle ore 19.30
Lavanderia a Vapore – Collegno

Cosa resta oggi di un’opera coreografica considerata una pietra miliare della storia della danza occidentale dell’inizio del XX secolo? Che memoria ne conserviamo? In che forme e in quali corpi è sopravvissuta nel tempo? Chi ne ha raccolto l’eredità e perché?

Da queste domande il progetto Swans never die – coordinato da Lavanderia a Vapore, condiviso e promosso da una rete di soggetti* che hanno deciso di unire idee e progettualità, intorno a La morte del cigno – ha costruito una programmazione congiunta dalla seconda metà del 2021 e per tutto il 2022 (in presenza e online) con spettacoli, workshop e laboratori di danza di comunità, incontri con gli artisti, webinar e residenze artistiche, per invitare il pubblico a scoprire le diverse possibilità di mettersi sulle tracce di un classico grazie alle sue riletture contemporanee.

Il 10 giugno si chiudono gli spettacoli in teatro dell’edizione 2022 del Festival Interplay, con una programmazione composita che rispecchia la natura del progetto e restituisce la visione multiforme di tutti i membri della RTO che reggono la governance di Lavanderia.

Alle 19.30 per la IX edizione del contest nazionale La Danza in 1 minuto, Coorpi premierà i vincitori della sezione “Beyond One Minute – swans never die”, rivolta ad artisti italiani o attivi in Italia, che attraverso un processo di screendance re-enactment si sono cimentati in rivisitazioni in chiave contemporanea della celeberrima coreografia “La morte del cigno” di Michel Fokine per Anna Pavlova, su musica di Camille Saint Saëns. Unica regola del contest, il rispetto della durata del brano, con ampio spazio di libertà interpretativa e nell’elaborazione musicale.

Info stampa

Alessandra Valsecchi

tel. 3403405184

valsecchi@piemontedalvivo.it

Ufficio Stampa La danza in 1 minuto

Marta Franceschetti

press@martafranceschetti.com

mobile: +39 339 4776466

Claudia Apostolo

claudiapostolo@martafranceschetti.com

mobile: +39 333 7402903


COMUNICATO STAMPA

11 marzo 2022

La danza in 1 minuto – YOU GOT THE POWER

I VINCITORI DELLA SEZIONE INTERNAZIONALE

GLOCAL FILM FESTIVAL – 21^ edizione
Venerdì 11 marzo 2022, ore 18.30
Cinema Massimo – via Verdi 18, Torino – Sala 3 (Sala Soldati)

LA DANZA IN UN MINUTO
SEZIONE ONE MINUTE – YOU GOT THE POWER!
I VINCITORI

 Con una calorosa cerimonia di premiazione, che com’è tradizione si è svolta nell’ambito del Glocal Film Festival di Torino organizzato da Piemonte Movie, si è conclusa oggi LA DANZA IN  1 MINUTO/ SEZIONE ONE MINUTE – YOU GOT THE POWER! che chiude la fase Internazionale dell’edizione 2022 del contest di videodanza La danza in 1 minuto, progetto dell’Associazione Coorpi con la direzione artistica di Lucia Carolina De Rienzo ed Enrico Coffetti.

Si è imposto in questa edizione “Shifting tools” – di FRANCESCA SANTAMARIA interprete e coreografa, e MATTIA CURSI, regista. L’opera ha vinto il Primo Premio Assoluto, il Premio Best Choreography for the Screen, il Premio Best Performer, assegnati dalla Giuria Internazionale, e il Premio del pubblico della rete.

Motivazione del Primo Premio Assoluto: Un’opera elegante con una fluidità naturale e una composizione intelligente. Suono e immagine si rincorrono, trovando armonia nella frammentazione del montaggio video e nella colonna sonora. Un richiamo al tema del potere che distorce il corpo in forza, equilibrio, energia”.

Il premio Best Director è stato assegnato a Max Zachrisson (Svizzera) per “Artist”.

Artist” di Max Zachrisson ha vinto anche il Premio dei partecipanti, assegnato dalla comunità dei concorrenti al contest.

La Giuria Internazionale ha assegnato la Menzione Speciale d’Onore a

Go On”, di Majid Asghari (Repubblica Islamica dell’Iran)

La Menzione Piemonte Movie è stata assegnata alla torinese Cristiana Valsesia che ha presentato“Stasis”.

Da quest’anno tra i sostenitori del Contest La danza in 1 minuto si annovera il prestigioso

MA Screendance della London Contemporary Dance School.

Attualmente è l’unico Master al mondo specializzato in film di danza, che abbraccia ed esplora le molteplici possibilità offerte dalla natura ibrida del film making di danza, attraendo artisti da tutto il mondo.

La Menzione Speciale MA Screendance London Contemporary Dance School va a

Living” di Cesar Diaz Melendez (Spagna)

La Menzione d’Onore MA Screendance, London Contemporary Dance School è stata assegnata a

Go On”, di Majid Asghari (Repubblica Islamica dell’Iran)

Il prossimo appuntamento con La danza in 1 minuto SEZIONE NAZIONALE BEYOND ONE MINUTE – SWANS NEVER DIE sarà a giugno, nell’ambito del Festival Internazionale di danza contemporanea INTERPLAY, dove saranno presentati e premiati i finalisti della seconda parte del progetto. più dettagliate sul progetto La danza in 1 minuto sulla pagina web di Coorpi https://coorpi.org/.

Ufficio Stampa La danza in 1 minuto

Marta Franceschetti

press@martafranceschetti.com

mobile: +39 339 4776466

Claudia Apostolo

claudiapostolo@martafranceschetti.com

mobile: +39 333 7402903


COMUNICATO STAMPA

1 marzo 2022

PROGRAMMA DI SALA

La danza in 1 minuto al 21^ GLOCAL FILM FESTIVAL – Cerimonia di premiazione | 11 marzo 2022, ORE 18.30 | Cinema Massimo – TORINO

GLOCAL FILM FESTIVAL – 21^ edizione
Venerdì 11 marzo 2022, ore 18.30
Cinema Massimo – via Verdi 18, Torino – Sala 3 (Sala Soldati)

COORPI PRESENTA

LA DANZA IN UN MINUTO
SEZIONE ONE MINUTE – YOU GOT THE POWER!
Cerimonia di premiazione del Contest Internazionale di videodanza

Venerdì 11 marzo alle ore 18.30, come da tradizione nell’ambito del Glocal Film Festival organizzato da Piemonte Movie, si svolgerà la serata di premiazione della SEZIONE ONE MINUTE – YOU GOT THE POWER! momento conclusivo della prima fase della 9^ edizione del contest di videodanza La danza in 1 minuto, progetto dell’Associazione Coorpi con la direzione artistica di Lucia Carolina De Rienzo ed Enrico Coffetti.

La danza in 1 minuto si rivolge a danzatori, videomaker, performer, registi, scrittori, musicisti, sound designer, appassionati, pronti a raccogliere la sfida di creareopere di videodanza innovative, coraggiose e di forte impatto cinematografico.

POTERE è la parola chiave dell’edizione 2022, nel solco del progetto europeo mAPs- migrating artists project(https://migratingartists.com), che verrà brevemente presentato durante la cerimonia di premiazione.

Tra i 290 cortometraggi provenienti da 12 Paesi di tutto il mondo, la direzione artistica ne ha selezionati 22, che l’11 marzo saranno presentati sul grande schermo in una serrata maratona.

L’evento si concluderà con la Premiazione dei video vincitori dei premi assegnati dalla giuria tecnica, la proclamazione del vincitore designato dalla votazione on line e l’assegnazione di menzioni speciali offerte da partner del progetto.

Ufficio Stampa La danza in 1 minuto

Marta Franceschetti

press@martafranceschetti.com

mobile: +39 339 4776466

Claudia Apostolo

claudiapostolo@martafranceschetti.com

mobile: +39 333 7402903

LA DANZA IN 1 MINUTO –  GALLERY


COMUNICATO STAMPA

4 ottobre 2019

re-FLOW  – La performance – 31 Ottobre 2019 – ore 20.30 | The Others | Ex Ospedale Militare A.Riberi – Torino

re-FLOW è un‘opera di danza transmediale, vincitrice dell’edizione 2018 del bando “ORA! Produzioni di Cultura Contemporanea” della Compagnia di San Paolo di Torino e con il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito del programma Per Chi Crea, che si sviluppa attraverso una performance dal vivo di lunga durata (ottobre 2019) e di una successiva installazione, realizzata con i dati raccolti nella prima parte del progetto (maggio 2020).

Una performance che lega danza e intelligenza artificiale, corpi e macchine che trasforma battiti, fiato, sudore e storie in suoni e videoproiezioni in tempo reale, mappandoli direttamente sulle pulsazioni e sui movimenti dei performer e del pubblico.L’atto performativo è ispirato dal flusso dei migranti del pianeta, dalle rotte che da sempre graffiano il planisfero dal Sud al Nord del mondo. E diventa flusso di muscoli, parole, pulsazioni: un dialogo serrato tra essere umano e intelligenza artificiale. La trasmigrazione, la mutazione e l’interpretazione algoritmica sono il perno della ricerca artistica e tecnologica del progetto che fonde insieme coreografia, videografia, arti visive e plastiche, robotica e software interattivi.

I 25 performer indossano dispositivi che rilevano i dati biometrici durante la performance. Un algoritmo multimediale, che agisce da “portale di accesso” ad un mondo digitale, coinvolgente e interattivo, genera una struttura performativa dinamica in grado di condurre artisti e audience attraverso un’esperienza inedita.

re-FLOW GALLERY


Contatti